Roma-Napoli, Ancelotti affonda i romanisti con quattro bordate: senza scampo per la Capitale

214 0

di Sandro Tacinelli
CALCIO – Ci sono soste che ti… viziano; altre che ti danno nuove energie e nuovi stimoli. Il resto lo fa l’inconsistenza di un avversario confuso, quasi mai in palla e mai in grado di duellare ad armi pari.Il Napoli corsaro di Ancelotti affonda la Roma di Ranieri con quattro bordate che non le danno scampo. In sintesi: non c’è stata mai partita. È vero: i padroni di casa, in chiusura di tempo, pareggiano, ma gli ospiti non chiudono prima la partita prima, accontentandosi di mettere il rivale alle corde, alla difesa, senza però sferrare il ko definitivo.

Il tempo di provare il manto erboso dell’Olimpico e gli azzurri passano. Verdi libera Milik in area: il polacco aggancia con il tacco destro e colpisce di sinistro: 1 – 0. Applausi. I giallorossi accusano il colpo, provano a superare la metà campo con una manovra sterile. I partenopei si muovono bene, controllano e guardano con interesse allae ripartenze frutto dell’azione di Verdi, Mertens e Milik, sotto l’attenta regia di Callejon a destra e di Fabian Ruiz a tutto campo. Provano Cristante e Schick per la Roma e Hysaj e Verdi per il Napoli, tiri senza pretese. Bella combinazione dalla sinistra Mertens – Milik, ma il polacco non aggancia in area. Ancora Mertens, questa volta dalla destra, palla al centro per Verdi: tiro immediato: Olsen respinge con un po’ di fortuna. Dall’altra parte, Dzeko mette in area per Perotti: colpo di testa: fuori. Milik raddoppia ma la sua posizione è in fuorigioco. Ancora Verdi e, poi, Fabian Ruiz, ma Olsen fa buona guardia. In pieno recupero, su azione in area partenopea, Schick entra in contatto con Meret: rigore: tira Perotti: 1 – 1.

Nella ripresa, qualche minuto e gli azzurri raddoppiano. C’è un cross dalla destra di Callejon: Olsen non intercetta: non così Mertens che mette dentro: 1 – 2. Insistono gli ospiti: Mertens a Milik: Fazio mette in angolo. Ripartenza di Fabian Ruiz: in area per Verdi: stop di destro e tiro di sinistro: 1 – 3. Appalusi ancora. Mertens lascia il posto Ounas. Si fa vedere la Roma con Nzonzi, Meret devia in angolo. Entra Zaniolo ed esce Schick. Dopo una punizione dal limite per i padroni di casa, la sfera finisce a De Rossi che, dal limite, spedisce molto lontano dalla porta. Entra Malcuit ed esce Hysaj. Milik su punizione da 30 metri impegna Olsen in una deviazione in angolo; mentre, Allan, dopo bella combinazione Callejon – Milik, spara alto. In area azzurra: tiro di Cristante: respinge Meret: testa di Nzonzi: traversa. Younes subentra a Verdi. C’è una magia di Ounas sul limite del fallo laterale destro: sfera a Callejon e, quindi, a Milik: Manolas salva; ma nulla può, qualche minuto dopo, quando Younes in area aggancia e mette in rete: 1 – 4. Kluivert prende il posto di De Rossi e Under quello di Perotti. Resta poco. In chiusura, Dzeko tira alto e Cristante impegna Meret dopo azione prolungata.
Mercoledì, per il campionato, il Napoli giocherà a Empoli e, domenica, al San Paolo contro il Genoa. Entrambe le gare serviranno a mettere a punto la squadra per la trasferta di Londra contro l’Arsenal, in programma giovedì 11 aprile.
#Passidautore.

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.