Sassuolo-Napoli, azzurri slegati, demotivati e non affiatati

73 0

di Sandro Tacinelli

CALCIO – Ancelotti mette in campo una formazione con diverse seconde linee, in vista della trasferta con il Salisburgo per l’Europa League. Una squadra slegata, a tratti demotivata e con una evidente mancanza di affiatamento. A ciò se si aggiungono le diverse pause di Verdi, Insigne e Mertens (anche Allan), è facile comprendere la non esaltante prova degli azzurri. Di fronte, invece, una compagine senza grande qualità, ma che pone tutto sul piano della grinta e dell’intensità, in più occasioni con l’intero organico nella propria metà campo.

L’avvio vede gli ospiti subito in avanti. Verdi serve Insigne: tiro al volo: alto, ma l’azione è in fuorigioco. Ounas dribbla con grande facilità e con eleganza, ma non sempre riesce a dialogare con efficacia. Prova Mertens in area, ma Demiral salva con grande intervento. Va alla conclusione dal limite anche Diawara: tiro alto. Tocca ai padroni di casa: Duncan dalla sinistra: mette al centro della difesa azzurra: Ospina respinge in acrobazia. Prende coraggio il Sassuolo: Boga si libera e lascia partire un tiro che si perde di poco fuori e si ripete subito dopo per l’intervento provvidenziale di Koulibaly in angolo. Ounas in area servito da un’invenzione di Insigne: murato. I due invertono i ruoli: tiro del capitano: Pegolo respinge. Bella combinazione Mertens-Ghoulam-Verdi: tiro di quest’ultimo: alto. Sull’altro fronte, Duncan offre un bel pallone a Rogerio: tiro: di poco fuori. La prima frazione di gioco si chiude su un ottimo anticipo di Malcuit su Djuricic, dopo ripartenza di Lirola.

In apertura di ripresa Luperto prende il posto di Chiriches. C’è una ripartenza per il Sassuolo: palla in area di Lirola: tocca Boga: la sfera finisce sui piedi di Berardi: tiro e deviazione di Luperto: 1 – 0. Avanza il Napoli alla ricerca del pareggio. C’è un angolo: testa di Koulibaly che non colpisce bene. Younes rileva Ounas e Milik prende il posto di Verdi. Passa meno di un minuto e l’attaccante polacco, su passaggio dalla sinistra di Ghoulam, è travolto da Rogerio e non colpisce bene di testa. Prova allora Diawara con bel destro dal limite: Pegolo dice di no. Bourabia entra per Djuricic e Babacar sostituisce Berardi. I partenopei provano a scardinare il fortino organizzato da De Zerbi. Non è impresa facile, anche per qualche imprecisione di troppo. Mancano cinque minuti alla fine del tempo regolamentare. Dopo un errato controllo in area di Magnanelli, la sfera arriva a Insigne: tiro a giro: Pegolo è battuto: 1 – 1. Si esalta capitan Insigne: entra in area: supera almeno tra avversari, ma alla fine la difesa sventa il pericolo. Esce Duncan ed entra Locatelli. C’è un cross dalla sinistra di Ghoulam: Milik stoppa e tira senza forza: Pegolo para a terra. L’ultima azione vede Insigne servire Luperto, che di testa spedisce alto. Giovedì il Napoli sarà di scena a Salisburgo. Tornerà la formazione tipo (esclusi i centrali Koulibaly e Maksimovic squalificati) con diversi elementi che Ancelotti non ha rischiato in questa trasferta perché sa che non sono ammessi passi falsi. #Oine

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.