Zurigo-Napoli, Svizzero? No, N…apoli: buon esordio degli azzurri in Europa League

35 0

di SANDRO TACINELLI

ZURIGO – Pur senza strafare (per lunghi tratti sembra un allenamento al piccolo trotto) gli uomini di Ancelotti rifilano tre reti ai padroni di casa che, al di là della buona volontà, soffrono la differenza di caratura. Il Napoli, infatti, quando pigia sull’acceleratore crea grosse difficoltà allo Zurigo. D’altronde, il risultato non ammette repliche.
L’avvio di gara non offre nessuna emozione. Le squadre si studiano, ma senza imprimere nessuna sterzata particolare. Allora ci pensa il portiere Brecher che non controlla bene un rinvio e si fa soffiare la sfera da Milik che offre a Insigne che deposita in rete: 0 – 1. Tarda la reazione degli uomini di Magnin, affidata a Kololli che mette fuori un invitante pallone arpionato in area. Milik tira una punizione delle sue: Brecher è attento. Va alla conclusione anche il Magnifico e il portiere mette in angolo.

Ripartono i partenopei: Maksimovic a Insigne e poi a Malcuit: cross in area: arriva Callejon e mette in rete: 0 – 2. Festa sugli spalti per i tanti tifosi azzurri. Questa volta la reazione è più rapida. Kharabadze si libera in area e impegna Meret. Riprova sulla sinistra il Napoli: Insigne a Ghoulam: conclusione che si perde molto alta sulla traversa. Poi, è Winter a involarsi verso Meret, ma perde in lucidità e la conclusione non inquadra la porta. Non così per Milik che dal limite spara una bordata che Brecher mette in angolo. Il tempo si chiude su una bella combinazione Insigne – Ghoulam: palla in area: testa di Koulibaly: fuori.

A inizio della seconda frazione di gioco lo Zurigo fa entrare Marchesano al posto di Domgjoni. Ma la musica non cambia. Azione impetuosa degli azzurri: prima Zielinski e poi Callejon, ma guadagnano solo un angolo. Poi, è ancora Callejon a mettere in apprensione la difesa svizzera, con Milik che non approfitta. Sul capovolgimento di fronte è Marchesano a provare la conclusione senza mira. Entrano: Diawara per Allan e Ceesay per Winter. E proprio Ceesay si ritrova subito una palla in area che spedisce sull’esterno della rete. Insigne cede il posto a Ounas. Il nuovo entrato serve Malcuit sulla destra, quindi a Milik murato in posizione favorevole. Ancora il centravanti polacco e Brecher mette in angolo. Luperto subentra a Ghoulam. Callejon dalla destra serve Zielinski in area: serie di finte: tiro fra palo e portiere: 0 – 3. Attacca lo Zurigo; prima Marchesano mette alto e poi un tiro di Kololli è deviato in angolo: sulla battuta, e dopo un colpo di testa in area, fallo di mano di Maksimovic: rigore: batte Kololli: 1 – 3. Ci si avvia alla fine della gara. Fabian Ruiz si fa deviare un tiro in angolo e, sulla battuta, Callejon non calibra bene la conclusione. Si arriva ai minuti di recupero. C’è un tiro dal limite di Kryeziu che finisce sulla traversa e Meret è abile nel chiudere lo specchio a Khelifi. Riparte di nuovo il Napoli: fa tutto bene Ounas: ma Brecher, con un miracolo, mette in angolo.
Domenica al San Paolo arriva il Torino di Walter Mazzarri e, giovedì, lo Zurigo per il ritorno di Europa League.
Non sono ammessi risultati diversi dalla vittoria.
#Sambaccussi

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.