Con due schiaffi al Sassuolo il Napoli ancora “Insegna”

41 0

di Sandro Tacinelli

CALCIO – Con Ancelotti si cambia. Gli azzurri non… piastrellano gli avversari, ma comunque due sberle riescono pur sempre a darle. Partita per lo più divertente con una formazione inedita per dare spazio a giocatori che torneranno di certo utili in determinate circostanze. E così in campo vanno anche Malcuit, Ounas, Rog, Diawara e Verdi. È chiaro l’allenatore partenopeo non vuole affidarsi sempre a un gruppo ma, in base all’avversario, vuole tantissime riserve pronte a essere titolari. In verità tutti dimostrano grande spirito di adattamento, capacità di sacrificio e voglia di mettere in mostra un valore peraltro già noto ai più. Di fronte l’undici di De Zerbi, messo su con elementi di grande dinamismo e pronti a ripartire con invidiabile velocità.

L’avvio del Napoli è a dir poco pirotecnico. Già al primo minuto Zielinski scende e si libera sulla destra e tira: Consigli rimedia senza grosse difficoltà. Un minuto e gli azzurri passano. Ounas riceve palla da… Locatelli: dribbla Magnani e scarica una bordata sotto la traversa: 1 – 0. Si fa vedere Mertens: scambia con Ounas e tira: Consigli devia. Ancora un’azione corale per i padroni di casa: Ounas – Zielinski – Mertens che prima mette fuori e poi chiama Consigli alla deviazione in angolo e, infine, dopo errore di Locatelli a centrocampo, prova la conclusione dalla grande distanza. Tocca al Sassuolo prima Rogerio dall’angolo con Ospina che libera con l’aiuto di Hysaj e, poi, Lirola che da calcio d’angolo serve Boateng che al volo spedisce fuori. Ma sono sempre i padroni di casa i più intraprendenti. Ounas si invola sulla sinistra e tira: il portiere neroverde blocca a terra; mentre, nell’azione azzurra successiva, Verdi batte un angolo che sfiora l’incrocio dei pali. In seguito, Hysaj supera Marlon in area: contatto e il terzino azzurro finisce a terra: per l’arbitro Di Bello è tutto regolare. Sull’altro fronte, Djuricic spara dal limite: Ospina respinge e Albiol spazza in angolo.

Nella ripresa, i neroverdi operano subito due cambi: Boga entra al posto di Locatelli e Berardi a quello di Bouabia. Subito Berardi per Boateng che colpisce di testa ma non trova compagni a sfruttare l’opportunità. Ecco Ounas: bella la cavalcata sulla destra: entra in area e colpisce l’esterno della rete. Risponde Berardi, ma Ospina blocca. Due cambi anche per il Napoli: Insigne per Ounas e Allan per Diawara. Subito il Magnifico che aggancia e cerca di sorprendere il portiere neroverde che devia in angolo. Bravo anche Ospina che di piede salva su Juricic. Ancora due sostituzioni: Callejon per Verdi e, per gli ospiti, Babacar prende il posto di Boateng. Squadre ora un tantino più lunghe. Prova di nuovo Berardi con il portiere azzurro pronto alla deviazione in angolo. Ma è il Napoli a raddoppiare. Hysaj scende sulla sinistra e serve Insigne: il Magnifico effettua un tiro a giro (specialità della casa) con sfera che si infila proprio nel sette difeso da Consigli: 2 – 0. Ancora Mertens – Insigne dopo un regalo della difesa ospite: nulla di fatto. Non si arrende Berardi che impegna Ospina in una difficile parata a terra e così Babacar che prova senza successo. Le incursioni finali portano la firma di Mertens e di Ferrari: entrambe senza esito. L’incontro si chiude con l’espulsione di Rogerio per un unitile fallo a centrocampo su Callejon. Partita dunque interessante e dai tre punti utili a difendere il secondo posto. Ora la sosta per la Nazionale e, fra due domeniche, la trasferta contro l’Udinese che apre la settimana di Champions League contro il PSG a Parigi e, per il campionato, l’arrivo della Roma al San Paolo. Una pausa per avere tutti al meglio della condizione. #Dubbinonho

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.