Dall’Oriente all’America con sosta a Napoli: tre giorni di musica, folklore e buon cibo alla Mostra d’Oltremare

141 0

 

Panini, Chiodo, Bertolini
Panini, Chiodo, Bertolini

di Federica Zizolfi
NAPOLI –
Mai stati cosi vicini “Napoli incontra il mondo” e dà il via alla scoperta di nuove culture. La Mostra d’Oltremare ospita il 14-15-16 settembre la seconda edizione di “Napoli incontra il mondo”.  «L’evento mostra delle incredibili novità rispetto all’edizione passata – spiega Francesca Bertolini, rappresentante del comitato organizzativo – ci saranno nuovi spettacoli indiani e vietnamiti, oltre che una ricostruzione del Taj Mahal. Come se non bastasse abbiamo incorporato per la prima volta all’interno della fiera l’Holi Festival. Il tutto contornato da musica e eventi gastronomici».

CITTA’ MULTICULTURALE – La mostra racchiude culture e usanze di vari paesi del mondo: si potrà passare dal festival dedicato all’Argentina a quello Orientale, facendo sosta negli USA e in Irlanda, assistendo a spettacoli di stuntman e arti marziali. Ogni padiglione è dedicato ad un continente da attraversare come se si stesse esplorando il paese e viverlo nelle sue tradizioni, nel suo cibo e nella sua arte. «E’ una manifestazione importante, che porta Napoli a combinare cittadini, turisti e commercianti in un clima accogliente e di unità» dichiara Donatella Chiodo, presidente della Mostra d’Oltremare. L’assessore al Commercio, Bilancio e Attività Economiche, Enrico Panini confida nell’importanza del progetto e nel suo programma straordinario, grazie al quale si evincerà il multiculturalismo della città. Panini ripone speranza nel messaggio di pace e convivialità che porta il festival, lieto che esso si terrà nella cornice della città partenopea. L’evento racchiude 15 eventi singoli, ognuno con un programma prestabilito, che si svolgeranno tutti contemporaneamente nelle tre date previste.
Il biglietto giornaliero è di 12,00 euro, unico per tutte le attrazioni.

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.