Una lunga serie di esplosione di ordigni

10 0

“Non si è ancora certi che gli episodi verificatisi in questi giorni siano riconducibili a fatti legati alla criminalità organizzata. Su questo aspetto attendiamo l’esito delle indagini portate avanti dalle forze dell’ordine. Certo, come amministrazione comunale siamo vicini a commercianti e titolari delle attività coinvolte, invitando tutti alla massima collaborazione per cercare di individuare gli autori”.
A parlare è il sindaco di Torre Annunziata (Napoli), Vincenzo Ascione, che commenta così la lunga serie di esplosioni di ordigni rudimentali e atti incendiari che in questi giorni ha colpito attività commerciali e luoghi di ritrovo della città.
Sei in tutto i raid registrati da inizio 2018, l’ultimo verificatosi ieri sera quando una bomba-carta è esplosa all’esterno di un’edicola. Una deflagrazione che oltre a creare seri danni alle saracinesche e alle altre parti del chiosco a quell’ora chiuso, ha coinvolto anche un’auto sulla quale viaggiava una donna.

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.