LEGALITA’/ “Dai un taglio alla Camorra” in tanti ad aiutare il parrucchiere anticlan

1083 0

parrucchiere

un taglio alla camorra 3
un taglio alla camorra 2
un taglio alla camorra 7
un taglio alla camorra 6
un taglio alla camorra 5
un taglio alla camorra

‘Dai un taglio alla camorra’ è l’iniziativa con la quale i Verdi, i giovani infermieri del Mic&Ps e La Radiazza su Radio Marte hanno invitato tutti i napoletani ad andare al salone di Salvatore Castelluccio, in largo Ecce Homo, per un taglio di capelli o per fare una donazione ad un commerciante che ha avuto il coraggio denunciare i suoi estorsori ed è rimasto solo, abbandonato dai suoi clienti e da diverse istituzioni.
“La storia di Salvatore è emblematica; tanti like su Facebook per la sua denuncia ma, all’atto pratico, quasi nessun aiuto concreto per il parrucchiere che ha avuto il coraggio di sfidare i clan facendo arrestare diversi criminali. I suoi clienti si sono allontanati e c’è stata poca attenzione anche da parte delle associazioni di commercianti. Facciamo appello a tutti coloro che vogliono davvero opporsi alla cultura criminale, violenta e arrogante dei clan camorristici, a recarsi da Salvatore per testimoniare con fatti concreti la loro vicinanza e permettergli di continuare la sua attività aa Napoli o almeno in Campania, visto l’atteggiamento ostile del suo quartiere a causa delle sue denunce”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il conduttore de La Radiazza su Radio Marte, Gianni Simioli, presenti al presidio in largo Ecce Homo a sostegno del giovane parrucchiere durante il quale è stata pubblicizzata l’apertura di un conto corrente per contribuire a mantenere aperto il salone, che è presidio di legalità.

E’ possibile sostenere Salvatore con un contributo economico che può essere versato con un versamento sulla Postepay Iban: IT63R0760105138270877470878. Tutti i partecipanti che si sono fatti un taglio di capelli o una messa in piega o anche un manicure provenivano da altri quartieri ma nessuno della zona si è avvicinato. Tra i partecipanti anche i consiglieri comunali del Sole che Ride Stefano Buono e Marco Gaudini e quelli municipali Salvatore Iodice con l’assessore della II Municipalità Roberto Marino.
“Dopo aver denunciato i miei estorsori – dichiara Salvatore Castelluccio – sono rimasto con il negozio vuoto e una famiglia da mantenere, ma non ce l’ho con le mie clienti perché capisco la paura e la difficoltà. E’ lo Stato che deve restare al fianco di chi denuncia, altrimenti la lotta alla malavita non si potrà vincere”.

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.