Seduta su un muretto 14enne travolta da un treno regionale Napoli-Caserta

56 0

Emerge una possibile ricostruzione sull’incidente che ha portato alla morte di Federica Russo, la 14enne travolta da un treno regionale Napoli-Caserta a pochi metri dalla stazione di Recale.

Secondo quanto raccontato alla Polizia Ferroviaria dall’amico che era con Federica al momento dell’impatto fatale, la giovane era seduta su un muretto con le gambe a penzoloni sui binari quando è stata agganciata dal treno che sopraggiungeva, finendo poi per essere travolta e uccisa.

Il giovane – riporta Il Messaggero – ha raccontato di essere riuscito in extremis a togliere le gambe, evitando di essere agganciato dal treno proveniente da Napoli, mentre Federica, distratta in quel momento, non è riuscita a fare altrettanto.

Sull’accaduto indaga la Procura di Santa Maria Capua Vetere.

 

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.