Market Focus: eppur non si muove

25 0

di Vincenzo Martino

Il mercato del Napoli non è ancora entrato nel vivo, tanti nomi, trattative che sembrano in stato avanzato, ma a cui manca l’affondo decisivo, la stoccata conclusiva. Si è detto che a questo Napoli serva un portiere, forse titolare perché la questione legata alla permanenza di Reina, al suo rinnovo, è assai spinosa e di difficile interpretazione. Lo spagnolo resta? Va via? Se resta, sarà lui il titolare o farà il secondo? Tanti interrogativi, dubbi, certezze poche. Difficile conoscere la verità. I nomi che circolano sono tanti, troppo variegati tra loro per tracciare un profilo attendibile. Si va da Neto a Meret, passando per la Germania con Leno; ci si affaccia vicino casa, a Benevento per la precisione, dove c’è Cragno; per poi volare in Spagna a trovare Alves. E poi? Poi c’è sempre Perin e qualche giovanotto dell’est, come lo sloveno Vodisek, paragonato all’interista Handanovic. Acquisti che stimolano la prospettiva. Intanto, pare proprio sfumato il polacco Szczcesny; sembrava vicino, anzi vicinissimo, ma poi la solita Juve ha messo sul piatto un ricco ingaggio…e poi dicono che il fatturato non conta…Per razionalizzare le sconfitte spesso conviene partire dal fatturato per comprendere le forze in campo; ma se lo fai dicono che cosi non si cresce. Le temperature ormai stanno salendo, l’estate è vicina, come è vicino l’inizio del ritiro, sarà sempre Dimaro, sarà ai primi di luglio. E il portiere? Già, il portiere…forse sarà brasiliano, avrà motivazioni da vendere, forse sarà Neto. E quando? Appena la Juve metterà nero su bianco con il polacco ex-Roma? Forse. Szczcesny sarebbe stato un gran colpo per il Napoli, ma il fatturato non permette deroghe, è un dato di fatto. Il conto economico va privilegiato, va sempre rispettato. Però il mister ha bisogno di avere tutti subito, tutti per il ritiro. Sarebbe una cosa buona, e anche giusta. Serve un terzino destro per far rifiatare Hysaj; un vice Callejon per stimolare lo spagnolo a giocarle tutte, tutte allo stesso livello; si perché Josè non molla di un centimetro. Forse qualche volta uno che salta l’uomo potrebbe aiutare; ma come si fa a mettere Callejon in panchina? Dalla panchina potrebbe alzarsi il francesino Ounas, o lo spagnolo Berenguer, o forse tutti e due se Berenguer entrasse in concorrenza con i terzini. Lo spagnolo è molto duttile, si muove con disinvoltura su entrambe le fasce, avanti e indietro. Profilo interessante, mancherebbe poco per formalizzarlo, ma non ci sono ancora annunci, cosi come per Foket, terzino belga, che gioca nel Gent. Forse il Napoli traccheggia, temporeggia in attesa di qualcos’altro, chi lo sa, vallo a capire. Il mercato è cosi. È sempre incerto. Le cose cambiano rapidamente. Forse Chiriches andrà in Turchia, al Galatasaray per la precisione; probabilmente anche Tonelli e Pavoletti saluteranno. Del mercato non c’è certezza, quasi mai, solo i tweet presidenziali non ammettono deroghe, quelli si che sono ufficiali.

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.