Napoli, sei incidenti stradali al giorno, un ferito ogni tre ore, un morto ogni due settimane: ecco i dati

26 0

Sei incidenti stradali al giorno, un ferito ogni tre ore, un morto ogni due settimane: sono i dati Aci-Istat, relativi agli incidenti stradali che accadono a Napoli e riferirti al 2015, illustrati in occasione della cerimonia di premiazione della quinta edizione sulla sicurezza stradale «A Madonna t’accumpagna, ma a guidare sei tu», promossa da Automobil Club Napoli e dalla Diocesi partenopea. Nell’ultimo anno censito, il 2015, a Napoli sono registrati 28 morti, 2948 infortunati e 2169 incidenti. E risultano in aumento del 12% rispetto al 2014, in una proporzione maggiore in confronto all’andamento nazionale che ha fatto registrare il +1 4% in Italia. Diminuiscono sia incidenti sia gli infortunati, di misura però inferiore rispetto al trend registrato nel resto d’Italia. La guida distratta, dovuta soprattutto all’uso del cellulare da parte di chi guida, è la principale causa di incidenti 35,8% dei casi registrati a Napoli, precedendo persino la velocità che si attesta al 17,2% come causa di incidenti. I giovani si confermano la categoria di utenti più a rischio: il 28,6% delle vittime ed 41,9% di feriti hanno meno di trent’anni. Particolarmente critica è la condizione di veicoli a due ruote: 50% delle vittime della strada è un centauro. In base ai costi generali medi per ogni incidente stradale, calcolati dal mistero delle cure dei trasporti, spostare, sul solo Comune di Napoli, un costo sociale hanno un lezioni a persone paga 187 milioni di euro. In pratica di incidenti che sono su tutti napoletani per un costo medio pro capite pari a 192 euro ogni anno.

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.