Comune di Napoli taglia i fondi ai disabili: scatta la protesta

16 0

I Due giorni di dibattiti e confronti per riflettere sul sistema delle politiche sociali regionali. E’ la «Primavera del Welfare» evento organizzato dalla Regione Campania per il 20 e 21 marzo al Centro congressi della Stazione marittima di Napoli Un’occasione di dibattiti e tavoli tematici di approfondimento, per una programmazione partecipata che includa tutti gli attori coinvolti nel processo di implementazione delle politiche, dagli addetti ai lavori agli operatori e volontari, passando per il mondo della ricerca e dell’università. «Si tratta di un importante momento di riflessione, di confronto e di elaborazione- ha spiegato in una nota l’assessore regionale alle politiche sociali Lucia Fortini-. Sarà un processo partecipato, aperto e condiviso che vuole ripensare le politiche del welfare, come politiche di sviluppo della comunità locale e di coesione sociale». Più che una primavera, però, sembra sia iniziato un lungo inverno per il welfare, non solo regionale. La scure dei tagli ha colpito, infatti le politiche sociali nazionali, a discapito del Fondo Nazionale Sociale, che dovrebbe passare da 313 milioni a 99, e del Fondo nazionale per la non autosufficienza, da 500 a 450 milioni, per un totale di quasi 270 milioni in meno.

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.