EUROPA LEAGUE/ Curiosità: al 61′ di ogni partita lo stadio di Trebisonda diventa infernale: ecco perché

263 0

1348-1A8L0V1Xdi Salvatore Di Lorenzo

TURCHIA – Il Trabzonspor è attualmente il quarto club in Turchia con circa 12 milioni di tifosi sparsi in tutto il mondo. Lo stadio può contenere circa 25.000 tifosi, ma questo stadio e i suoi tifosi sono conosciuti grazie ad un particolare molto molto curioso, infatti al 61′ di ogni partita lo stadio “Hüseyin Avni Aker”e gli ultras più accesi si rendono protagonisti di cori, lancio di fumogeni, petardi e carta igienica.

RICORRENZA STORICA – Lo stadio si accende letteralmente, e ciò accade a prescindere dal risultato della gara e dalla competizione. Questa ricorrenza è dovuta al fatto che nel 1461 cadde l’impero di Trebisonda, ultimo avamposto di cultura bizantina che era nato dopo la frammentazione dell’Impero bizantino dopo la quarta crociata, per mano dell’impero ottomano. Dunque nessuna paura se partita dovesse essere sospesa per quei minuti. Il fenomeno preoccupa però anche la squadra turca, infattinei giorni passati sul proprio sito ufficiale, è apparso un comunicato in cui il club turco fornisce tutte le direttive ai propri tifosi onde evitare squalifiche e pesanti sanzioni già avvenute in passato.

 

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.