TEATRO/ Caravaggio rivive, nella Sala del Lazzaretto l’ultima notte del pittore a Napoli – LE FOTO

237 0

[portfolio_slideshow]

di Magdalena Sanges

NAPOLI – L’ultima sera napoletana del Caravaggio rivive nella Sala del Lazzaretto, ex Ospedale della Pace. Il grande artista, noto per la sua irrequietezza, viene portato in scena in uno spettacolo unico, in cui il pubblico si troverà nel pieno della sua storia.

RISSE E BANCHETTI ALLA LOCANDA DEL CERRIGLIO – Durante il suo soggiorno a Napoli Michelangelo Merisi, meglio noto come Caravaggio, amava trascorrere le sue serate nella Locanda del Cerriglio, che accoglieva tutta la popolazione senza distinzioni di classe. La locanda, protagonista di risse, discussioni, musiche e divertimento, riaprirà finalmente al pubblico il 27 novembre, giorno in cui si terrà anche la prima di “Caravaggio in ragnatela a luci ed ombre” per la regia di Maurizio Merolla. La taverna ha al suo interno numerose riproduzioni delle più importanti opere dell’artista, oltre che un design che ricorda molto gli antichi locali dell’epoca. Questo luogo porta con sé frammenti della vita dissoluta di Caravaggio e frammenti saranno quelli rappresentati nello spettacolo che fa parte del progetto Millarcum.

I PERSONAGGI DELLA NAPOLI ANTICA RIVIVONO SUI PALCOSCENICI – Ilio Stellato e Maurizio Merolla, insieme ad Antonello Di Martino di “Mani e Vulcani” hanno deciso di portare in scena alcuni dei personaggi più importanti che secoli addietro hanno attraversato la nostra città. Dopo Maria d’Avalos e il principe di Sansevero, quest’anno tocca a Caravaggio. L’artista, condannato a morte per omicidio, visse i suoi ultimi giorni a Napoli, dove realizzò anche le sue ultime opere. Il 27, 28, 29 e 30 novembre e il 5, 6 e 7 dicembre alla Sala del Lazzaretto verrà riprodotta la Locanda del Cerriglio e gli attori coinvolgeranno il pubblico nella rievocazione storica dell’ultima sera del pittore. «Abbiamo scenograficamente riprodotto la Taverna del Cerriglio – ha detto Ilio Stellato – La rappresentazione è stata definita cinema da camera, perché il pubblico vive nella scena con l’attore. Chi vedrà lo spettacolo si troverà all’interno della storia».

VALORIZZARE IL TERRITORIO – Valorizzare i luoghi di Napoli oltre che i suoi personaggi è l’intento di Millarcum, progetto che ormai da diversi anni sta portando in scena rappresentazioni meravigliose facendoci rivivere sempre momenti, luoghi e persone che hanno segnato Napoli e la nostra storia. Rivivere un avvenimento nel giusto contesto rende il tutto molto più vero e per questo più interessante.

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.