SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL/ A Vico Equense il red carpet del cinema sociale

418 0

VICO EQUENSE – Si è concluso ieri il Social World Film Festival di Vico Equense, kermesse arrivata alla quarta edizione e affermatasi a pieno titolo fra gli eventi estivi più importanti della zona. Tantissime sono state le personalità note che hanno preso parte alle varie serate sia in veste di ospiti che di artisti in gara. La folla esultante ha salutato i propri beniamini con calore e passione; tra questi Alessio Boni, Giancarlo Giannini, Anna Falchi, Andrea Roncato, Matteo Branciamore, Giorgia Wurth, Maurizio Casagrande, Francesco Arca, Gabriel Garko, Annamaria Barbera e la madrina di quest’edizione Isabella Regonese.

QUARTA EDIZIONE – Gli stessi organizzatori, tutti rigorosamente di età molto giovane, hanno definito quest’ultima come l’edizione più ricca di sempre sia dal punto di vista della quantità di eventi e iniziative, sia dal punto di vista della quantità e qualità dei cortometraggi e lungometraggi pervenuti; molti dei quali in anteprima europea o mondiale. Gli eventi si distinguevano in quelli mattutino-pomeridiani e nei serali, i primi affidati alla grazia dell’attrice Martina Liberti, i secondi alla simpatia di Yuri Napoli e Roberta Scardola. Tanti i temi trattati nelle pellicole; si andava dall’omofobia alla guerra, passando per il racconto più apertamente metropolitano e sociale.

CITTÀ E FESTIVAL – L’edizione di quest’anno, che ha dimostrato un incremento sostanziale nel peso della manifestazione, ha visto intrecciarsi ulteriormente i destini del Comune ospitante e il Festival. Sono stati infatti avviati i lavori per il Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina , che sarà impreziosito sin da subito con un video realizzato dall’ospite principale di quest’edizione, Giancarlo Giannini. Ulteriore prova di collaborazione tra Vico Equense e il Festival è la costituzione del Wall of Fame, che raccoglierà le firme dei grandi nomi intervenuti alla manifestazione impresse su bronzo. I primi nomi apposti al muro sono quelli di Giancarlo Giannini, Carlo Croccolo e Isabella Regonese.

LE DICHIARAZIONI – Non sono mancate dichiarazioni di amore dei personaggi che hanno calcato il palco della manifestazione. Massimiliano Gallo, attore napoletano molto amato dal pubblico di Vico Equense, racconta: «io sono presenta dalla prima edizione e devo dire che questa manifestazione è cresciuta a vista d’occhio. Spero che possa crescere sempre di più e magari di potervi continuare a portare fortuna». Ironico Maurizio Casagrande che risponde al collega: «io invece non sono mai stato invitato, devo farmi qualche domanda mi sa». Toccanti invece le parole che Giancarlo Giannini decide di regalare ai giovani presenti: «è importante che voi giovani conosciate la storia e su questa basiate il vostro futuro. È bello vedere  l’impegno, la forza e la l’amore per l’arte che questi ragazzi dimostrano organizzando da soli una manifestazione del genere».

Marco Coppola

Commenti

commenti

Redazione

VivoNapoli, la testata giornalistica che ha l’ambizione di diventare un interlocutore importante, capace di lanciare proposte e idee per contribuire allo sviluppo di tutto il territorio napoletano. Ogni giorno costanti aggiornamenti su fatti di cronaca e politica, ma anche approfondimenti e curiosità che riguardano il mondo dello spettacolo e della cultura.